Case study

Europee: la campagna social dei partiti entra nel vivo. Fdi batte tutti, “sorpasso” del M5S sul PD

Maggio 15, 2024

Gli alleati non citano la premier, Forza Italia, Italia Viva ed Azione i più concentrati sull’Europa

Image

Fratelli d’Italia è il partito che in questo primo scorcio di campagna elettorale riesce a coinvolgere più attivamente i propri follower sui social. È quanto emerge da un’analisi di SocialData, effettuata in esclusiva per Il Foglio, che ha preso in esame i dati relativi alle pagine Facebook dei principali partiti italiani (Fdi, Pd, M5S, Lega, Fi, Italia Viva, Azione).

Tra l’1 e il 9 maggio sono stati analizzati 360 post, che hanno generato 47K conversazioni e oltre 250K interazioni. La Lega è il partito che posta più contenuti (184, circa 20 ogni giorno, ndr), tuttavia è Fdi quello in grado di generare il maggior numero di interazioni tra gli utenti della propria pagina, detenendo anche il primato per la percentuale media delle reaction positive (26%).

E mentre il Movimento 5 Stelle ha i follower più attivi, generando il maggior numero di condivisioni, il Pd rimane indietro sia nel numero di contenuti pubblicati sia nella classifica delle interazioni generate: 35K circa, ventimila in meno del M5S, trentamila in meno di Fdi. Forza Italia, Italia Viva e Azione, sebbene meno attivi in termini di numero di post, si sono concentrati maggiormente su temi europei e meno nazionali. Curioso da notare come la premier Giorgia Meloni non sia molto citata né dalle pagine di Lega e Forza Italia né dagli utenti che seguono e commentano i post.

Nel complesso, al momento, chi sta beneficiando maggiormente della comunicazione social in questa prima fase è Fdi. Il partito di Giorgia Meloni è quello che ha incrementato di più la propria fanbase Facebook (+354), seguita da FI (+337), Pd (+149). In negativo il saldo di M5S (-165) e Lega (-226).

“La comunicazione digitale dei partiti politici italiani tende a rivolgersi principalmente al proprio elettorato di riferimento”, spiega Luca Ferlaino, partner di SocialData. “In questo inizio di campagna elettorale, non c’è più l’ambizione di parlare all’intero Paese, ma piuttosto di coinvolgere i propri follower, trasformandoli in moderni volontari digitali. L’obiettivo è che questi ultimi condividano e amplifichino i messaggi dei partiti sulla rete”.


Share: